Dark Light

Il consiglia su LinkedIn è uno strumento interessante e strategico. A differenza di altri social, in cui il like dimostra soltanto interesse verso un contenuto, su LinkedIn le funzionalità ad esso collegate sono ben diverse. Inoltre, bisogna ricordare che nel tempo su molti social, (vedi l’esempio di Instagram con l’ultimo aggiornamento dell’algoritmo 2021), il like ha perso sempre più rilevanza, e altre azioni come il commento o il salva hanno acquisito maggiore importanza. 

Ma, ad ogni social le sue regole: scopriamo insieme quelle di LinkedIn! 

Che cos’è il consiglia? 

Come avrai intuito, il consiglia è l’analogo del “Mi Piace” o se vogliamo utilizzare un inglesismo ormai di uso comune del “Like”. 

In molti, essendo abituati ad altri social network, tendono ad omologare le parole, chiamando tutto allo stesso modo.
In realtà sarebbe meglio utilizzare il giusto linguaggio. Seppur il concetto non cambi e rappresenti sempre approvazione nei confronti di un contenuto, è importante sapere che su LinkedIn mutano le funzionalità associate a questa semplice azione

Il consiglia su LinkedIn lascia il segno

Perché il consiglia è potente?

A differenza del “Mi Piace” il Consiglia su LinkedIn non solo dimostra approvazione, ma lo comunica! Nel momento in cui interagisci con un contenuto, schiacciando sul fatidico bottone dal pollice all’insù, questa interazione non rimarrà lì inerte. Farà bensì scaturire a sua volta due azioni complementari: la prima è che questo apprezzamento si trasformerà in una condivisione silenziosa, la seconda è che il contenuto potrà essere “suggerito” nel newsfeed dei tuoi collegamenti. 

Il Consiglia lascia il segno

Il Consiglia, su LinkedIn, lascia così un segno forte e chiaro da parte dell’utente che interagisce, rappresentando tutta la sua approvazione nei confronti di un’idea, il suo sostegno per un determinato progetto, o la “condivisione” di un punto di vista circa un determinato contenuto. 

Per chi lo riceve invece, esso rappresenta un vero e proprio dono, che gli permetterà di farsi notare dai collegamenti di chi ha interagito con il suo contenuto

Un gesto che si trasforma così in una vetrina gratuita per i contenuti altrui, ma anche dei tuoi, nel caso sia tu a pubblicare. Per questo su LinkedIn anche l’interazione è strategica e occorre farla sempre con attenzione e sguardo critico

Lasciare frettolose interazioni o non soffermarsi a leggere con attenzione i contenuti, potrebbe comportare proprio una brutta figura! Potresti per sbaglio sostenere un contenuto che non ti rappresenta, oppure nel caso di contenuti politici, potresti lasciare traccia di un’ideologia che potrebbe non premiarti.

Pensa a cosa potrebbe accadere se un recruitment o un prospect vedessero una tua interazione su una presa di posizione ideologicamente distante dalla sua. Credo che la risposta sia abbastanza semplice. Tu vorresti collaborare con chi ha una visione tanto diversa dalla tua, oppure preferiresti lavorare con chi comprende il tuo punto di vista? Penso che preferiresti la seconda opzione! 

Per questo tieni bene a mente che, non solo il tuo consiglia potrà essere suggerito alla tua rete di collegamento, fungendo quasi come referenza di un contenuto, ma esso rimarrà impresso nella cronologia della storia del tuo profilo. 

Se non lo sapevi tutte le interazioni che fai con il tuo account LinkedIn vengono raccolte e mostrate in ordine cronologico dalla più recente alla più lontana nella sezione Attività“. Per questo è importante leggere con attenzione, prima di fare gaffe e sostenere magari un contenuto poco pertinente al tuo profilo. 

Pensa a quante volte potresti aver interagito con qualche competitor e quanta visibilità gli hai offerto con un semplice gesto. Diciamo che anche qua, valgono un po’ le regole della vita, della serie “prima di aprire la bocca pensaci due volte”

Che dir si voglia LinkedIn è pur sempre un social utilizzato in ottica business e se non vuoi tirarti da solo la zappa sui piedi è bene prestare un po’ di attenzione.

Questo però non significa che da questo momento in poi dovrai aver paura ad interagire, anzi. Ti permetterà piuttosto di avere uno sguardo più critico, che ti aiuterà a capire quando è il caso di interagire e quando non lo è! 

Esistono altre reaction? 

Ci siamo focalizzati sul Consiglia, ma questo non è l’unica reazione che LinkedIn mette a disposizione. 

Come su Facebook, anche LinkedIn offre la possibilità di selezionare più reaction, con l’unica differenza che sono ovviamente diverse tra i due canali. Per questo motivo voglio analizzarle una per una, per guidarti nella scelta dell’espressione più corretta da usare a seconda dei casi.

Su LinkedIn esistono 6 reaction

Da un rapido primo sguardo, avrai notato che anche su LinkedIn non esiste un dislike. Questa è una scelta che fino ad oggi accomuna tutti i social network, dato che la negatività di un “Non Mi Piace” potrebbe avere conseguenze non solo spiacevoli, ma addirittura gravi. Ma andiamo ad analizzare nel dettaglio le caratteristiche di ogni singola reazione: 

Consiglia

Il Consiglia ha la stessa funzionalità del “mi piace”. Esprime approvazione, condivisione, apprezzamento. 

Festeggia

Esprime congratulazione. Potresti utilizzarla ad esempio per congratularti con un nuovo collega che è entrato nel team. Oppure usarla per festeggiare la promozione o l’entrata in un nuovo posto di lavoro di un tuo collegamento, o ancora per esprimere la tua approvazione nei confronti di un progetto che è stato finalmente lanciato.   

Sostegno

Un segno di empatia da esprimere ad esempio nei confronti di chi ha difficoltà nel trovare un nuovo lavoro, oppure nei confronti di chi ha in questo momento bisogni di supporto. 

Cuore

Seppur potrà sembrarti strano/inusuale questo tipo di reazione su un social prettamente business, ti garantisco che ci saranno momenti in cui non potrai proprio fare a mano di utilizzarla/farne a meno. Solitamente viene attribuita a contenuti ad alto impatto emotivo, per esprimere un forte apprezzamento o estrema felicità, per ringraziare oppure per contenuti commoventi. 

Geniale 

Se utilizzi questa “espressione” significa che quello che stai leggendo ti ha realmente colpito o è estremamente utile per te. Solitamente si utilizza per idee che hanno fatto centro, per una novità, oppure per approfondimenti e consigli utili. 

Interessante

Spesso questa reaction viene utilizzata anche per esprimere un dubbio circa un contenuto. 
In realtà il significato originale sarebbe paragonabile alla “curiosità”. Stai leggendo un contenuto e ti piacerebbe approfondirlo? Allora questa è la reazione che fa il caso tuo.

Perché interagire è importante?  

l'interazione su Linkedin è fondamentale

Seppur mantenendo un occhio vigile da un punto di vista strategico, interagire su LinkedIn è fondamentale. Basta pensare che il naming stesso della piattaforma “Linked” significa in italiano collegarsi. 

LinkedIn si basa sul concetto di rete, ovvero “creare relazioni” e come si potrebbe contribuire a questo scopo se richiediamo soltanto uno sterile collegamento senza lavorare poi sulle relazioni? Spesso ce lo dimentichiamo ma dietro ad un profilo c’è una persona con i suoi progetti, i suoi sogni e le sue competenze. LinkedIn è una miniera d’oro e offre grande opportunità. Ti permette di metterti in contatto con esperti di settore, potenziali collaboratori, prospect o recruitment. 

Per raggiungere questi scopi è ovvio però che va saputo utilizzare bene, per questo se sei arrivato a leggere fin qua, ti sei meritato un consiglio prezioso:

su LinkedIn non lasciare frettolosi consiglia, ma piuttosto premia i contenuti della tua rete lasciando un commento.

Questo premierà anche di più te stesso, dando spazio alla tua voce. 

Sei arrivato fin qui?

Allora è il momento di fare due chiacchiere. 😃

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Related Posts