Dark Light

Nel nostro ultimo articolo abbiamo parlato di quanto sia importante interagire su LinkedIn con gli altri utenti, se te lo sei perso dai un occhio qui! La sola interazione però non basta per essere un master di questo social. Per farsi notare su LinkedIn è fondamentale anche la cura del tuo profilo. E oggi siamo qui proprio per darti qualche tips utile per avere un profilo LinkedIn efficace! Andiamo!

Cura il tuo profilo come se fosse il giardino di casa tua!

Chi vorrebbe avere un giardino con le erbacce e le piante secche? Vogliamo sperare nessuno! Allo stesso modo devi vedere un po’ il tuo profilo LinkedIn. È il tuo biglietto da visita, e fare una buona impressione fin da subito è fondamentale. Un buon profilo ti permetterà infatti di fare colpo sui tuoi visitatori e di aumentare le tue chance di trasformarli in potenziali lead.

Tra alcuni utenti – anche più di alcuni a dire il vero – si aggira un po’ la convinzione che uno debba essere su LinkedIn perché bisogna esserci. Fin qui tutto corretto, ma se pensi che basti la sola presenza ad attirare gli altri utenti.. sei fuori strada!

Per fortuna però ci sono alcune best practices che ti consentono di rendere il tuo profilo LinkedIn efficace, appetibile e soprattutto migliore della maggior parte degli altri utenti. Vediamo quali sono!

un profilo LinkedIn efficace ha bisogno di cura

1. Rendi il tuo profilo pubblico

La prima cosa da fare è senza dubbio quella di impostare il tuo profilo come pubblico. Lo scopo di questa piattaforma è proprio quella di creare collegamenti e di farsi trovare (possibilmente dalle persone giuste!), se non permetti agli altri di poter vedere chi sei.. diciamo che stai già perdendo qualche treno!

Non sai come fare? È molto semplice, cliccando sull’icona del tuo profilo vai su “Impostazioni e Privacy” sotto “Account“. A questo punto sotto “Visibilità“, non dovrai far altro che selezionare “Il tuo nome e sommario” ed il gioco è fatto.

Altra cosa che ti consigliamo di fare è quella di personalizzare l’url del tuo profilo con il TUONOMECOGNOME, in modo che appaia così: https://www.linkedin.com/in/TUONOMECOGNOME/. Perché farlo? Perché oltre a poterlo mettere tra le tue informazioni di contatto su siti internet, blog o biglietti da visita, questo ti consentirà anche di essere trovato più facilmente su Google se qualcuno digiterà il tuo nome e cognome!

2. Attenzione alle foto profilo

Sembrerà scontato, ma su LinkedIn si continuano a vedere foto decisamente non appropriate alla piattaforma. Bisogna sempre tenere a mente che LinkedIn è un social di chiaro stampo Business, quindi è consigliabile osservare un tono “professionale”, il che non significa “serio”!

Cominciamo dalla foto profilo: come deve essere? Prima di tutto deve essercene una (ebbene sì, strano ma vero ma si vedono molti profili senza una foto) e poi professionale, appunto. Ciò significa che foto al mare con gli occhiali da sole, oppure foto scattate al cellulare.. beh sono sicuramente da evitare!

Scatta la tua foto con una macchina fotografica. L’inquadratura preferibile è il primo piano! Usa poi una luce naturale, e per lo sfondo, se riesci, scegline uno neutro. Naturalmente dovrai esserci solo tu nella foto, nessuna foto “di gruppo”. Per l’abbigliamento, sii formale, ma al tempo stesso vestiti seguendo il dress code del tuo settore. Ah, sorridi! Fa sempre piacere.

C’è poi la foto di copertina. Per questa potresti ad esempio usare uno sfondo della tua attività. Evita di lasciarla vuota, non fa mai un grande effetto. Se preferisci non inserire un riferimento alla tua azienda, perché non provare ad utilizzare una foto da un archivio gratuito? Ecco per te alcuni suggerimenti dai quali potrai prendere spunto: Unsplash, Pexels.

un profilo LinkedIn efficace ha bisogno di parole chiave

3. Sommario: è fondamentale!

Eccoci arrivati alla porzione del profilo dove cascherà in prima battuta l’attenzione degli altri utenti. Il sommario è infatti ciò che appare nelle ricerche assieme alla foto: capirai quindi la sua importanza!

Per fare chiarezza, il sommario è la porzione di testo che si legge immediatamente sotto il tuo nome. In questo spazio devi spiegare che ruolo hai e di cosa ti occupi. È ciò che crea una prima aspettativa negli altri utenti e che influenza la loro scelta. Per modificarlo non devi far altro che cliccare sulla matita in corrispondenza.

Cosa scriverci? Cerca di usare delle parole chiave, ovvero quelle parole che gli altri utenti potrebbero ricercare per trovarti. Per capire quali sono, c’è Google Trend che può darti una mano, indicandoti quanto sono digitate le tue parole! Un buon sommario solitamente deve contenere IL TUO RUOLO, DOVE lo svolgi, DI COSA SI OCCUPA LA TUA AZIENDA/ATTIVITÀ.

Attenzione, a disposizione hai 120 caratteri di cui solo 90 visualizzati nella ricerca.

4. Scrivi un riepilogo avvincente!

Se l’attenzione di un utente è stata attirata dal tuo sommario, la cosa che farà immediatamente dopo sarà quella di saperne di più su di te, ancor prima di vedere le tue competenze! Entrerà infatti sul tuo profilo e si concentrerà sul riepilogo.

Con riepilogo si intende la porzione di testo all’interno della sezione informazioni, subito sotto il sommario. Le persone vogliono capire di più di chi hanno davanti, la sua storia, le le sue aspirazioni, le sue passioni. Nel riepilogo dovrai inserire proprio tutte queste informazioni. È lo spazio in cui spieghi agli altri utenti perché sceglierti.

Adotta una scrittura simpatica e creativa, utilizza le emoji, rendila piacevole insomma! Il nostro suggerimento è quello di inserire un accenno al tuo percorso di studi ad esempio, o cos’è che ti ha fatto appassionare al ruolo che stai ricoprendo, e ancora perché uno dovrebbe sceglierti e infine qualche curiosità su di te! Sii sempre sincero mi raccomando.. le bugie hanno le gambe corte!

5. Tieni aggiornate le tue competenze

Un profilo LinkedIn efficace non può fare a meno di esperienze lavorative ottimizzate. La sezione di riferimento è posta quasi in fondo al tuo profilo. Molti utenti si limitano solamente a fare un banale copia incolla del proprio curriculum, in realtà questo spazio deve essere valorizzato al massimo!

Primo step, tieni sempre aggiornate le tue esperienze. Piccolo consiglio, cerca di inserire solo quelle posizioni davvero rilevanti. Non limitarti a scrivere cosa hai fatto e presso chi, ma esplodi ciascun esperienza. Parla delle tue mansioni e dei traguardi che hai ottenuto. Se hai dei video o foto, o articoli di giornale che attestano la tua esperienza, approfittane e inseriscili!

Non dimenticare di aggiungere il collegamento al sito di ciascun azienda. Anche in questa sezione giocano un ruolo fondamentale le parole chiave, come per il sommario, quindi prestaci particolare attenzione!

Questi sono i nostri 5 suggerimenti che ti porteranno ad avere un profilo Linkedin efficace e migliore di buona parte degli altri utenti! Avevi già provveduto a sistemare ciascuna sezione? Se non l’avevi ancora fatto, questo è il momento giusto! L’ottimizzazione del profilo ti impegnerà sicuramente qualche oretta.. prenditi quindi il tuo tempo ed esercitati a rendere il tuo profilo super!

Sei arrivato fin qui?

Allora è il momento di fare due chiacchiere. 😃

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Related Posts