Dark Light

Eccoci nuovamente a parlare di social! Ebbene sì, uno strumento essenziale di cui non puoi fare a meno se vuoi far crescere il tuo business. È quindi opportuno approfondire ogni dettaglio di questo mondo tanto affascinante quanto sfaccettato. Inutile dire che buona parte del successo sui social deriva proprio dai contenuti che uno pubblica.. e proprio qui viene il bello! Sicuramente te lo sarai chiesto anche tu: “quali contenuti postare sui social?”

Ogni social ha le sue caratteristiche e il suo pubblico, ma il succo rimane sempre il solito:

i contenuti di successo sono quelli che riescono a coinvolgere maggiormente gli utenti!

Sicuramente più facile a dirsi che a farsi, lo sappiamo! In questo articolo vogliamo però indicarti alcuni suggerimenti su quali contenuti postare sui social per attirare l’attenzione e far crescere il tuo business.

connessione e attrazione elettrica

Coinvolgi i tuoi utenti!

Il mondo social è talmente affollato di utenti e contenuti che suscitare l’interesse degli altri non è affatto così scontato. L’obiettivo deve essere quello di creare una connessione stabile con i tuoi follower e di cercare di attrarne di nuovi. Per farlo, la prima cosa da fare è un’attenta analisi della tua buyer persona (se non sai cos’è clicca sul link, abbiamo proprio scritto un articolo su questo!).

Definire la tua buyer persona aiuta a capire meglio i tuoi attuali clienti e quelli potenziali, permettendoti di personalizzare i tuoi contenuti rendendoli maggiormente appetibili alle loro esigenze e più in generale di rendere la tua comunicazione più efficace.

Altro consiglio utile da tenere bene a mente e che vale per tutti i social, è che gli utenti non hanno molta voglia di perdersi dietro a contenuti banali o che richiedono un’eccessiva attenzione, quindi punta a creare contenuti che richiedano un minimo sforzo e che siano piacevoli da guardare/leggere! Ma vediamo adesso quali sono le tipologie di contenuti da postare sui social.

1. Carosello

Il carosello è un contenuto molto dinamico che viene scelto appunto per creare più interazioni con gli utenti. Il funzionamento è molto semplice, si tratta di un contenuto strutturato su più slides, dove l’utente è invitato a fare swipe verso destra. L’intento è quello di coinvolgere l’utente in maniera crescente, dalla prima fino all’ultima slide.

Utilizza il carosello ad esempio per parlare dei servizi offerti dalla tua attività, oppure per parlare dei vari step che hanno portato alla realizzazione di un progetto. Crea suspence, interesse! Ricorda che nel tuo feed gli altri utenti vedranno solo la prima slide, cerca quindi di inserire qui un titolo che attiri l’attenzione e che spinga a fare swipe per scoprire i dettagli del contenuto nelle slide successive.

Il carosello viene solitamente utilizzato su social quali Instagram e LinkedIn. Ricorda, se vuoi provare a crearne uno, utilizza il formato quadrato! (Per essere aggiornato su tutte le misure di Instagram, clicca sul link!).

2. Newsjacking

Il newsjacking è una tipologia di contenuto creata sfruttando una notizia ad alto tasso di risonanza. Sicuramente avrai sentito parlare di “Instant marketing”, ecco è proprio questo che intendiamo! L’intento di questa tipologia di contenuto è quello di “cavalcare l’onda” di una notizia importante o di un evento che indubbiamente suscita un grande interesse nelle persone e di utilizzarla per dare visibilità al proprio brand. Solitamente questo avviene declinando la notizia all’interno delle dinamiche dell’azienda.

Per farti un esempio, alcuni marchi che utilizzano spesso questo tipo di contenuto sono Durex oppure Taffo !

Per il newsjacking è indubbiamente richiesta una grande dose di creatività. È bene precisare infatti che questo contenuto funziona solo se fatto nell’immediato; aspettando troppo tempo il rischio è quello di “perdere il treno” e non ottenere l’effetto desiderato.

Utilizza il newsjacking su tutti i tuoi social!

esempi di newsjacking

3. Sondaggi

I sondaggi sono uno degli strumenti più validi da utilizzare nella propria strategia sui social. Il motivo? Beh, a dire il vero i motivi sono più di uno! Ma andiamo per step. Cosa intendiamo per sondaggi? Ad esempio, puoi usarli per pubblicizzare l’uscita di un tuo prodotto o servizio, dando all’utenza social la possibilità di far emergere il proprio parere/interesse a riguardo.

Tornando ai motivi per cui i sondaggi sono utili, alla base c’è sicuramente una grande interazione da parte dell’utente, ma andando a vedere più da vicino, i sondaggi consentono prima di tutto di ottenere un feedback sul proprio prodotto/servizio. Questo ti permetterà anche di capire i tuoi follower e i loro desideri. Non per ultimo, si tratta di un contenuto decisamente divertente e stimolante per chi legge, capace di aumentare il coinvolgimento della tua community!

Anche per questo tipo di contenuto vanno bene un po’ tutti i social!

4. Contenuti informativi

Molto semplicemente, i contenuti informativi ti spiegano come fare una cosa. Sono senza dubbio tra i più ricercati sul web; le persone sono sempre alla ricerca della soluzione di un problema e quindi quale miglior posto dei social per dargliela?

Pensa al settore della tua azienda e a cosa potrebbe essere utile sapere per i tuoi follower, se possono incontrare problemi nell’utilizzo di un prodotto o in una determinata funzionalità di un servizio. Questa è l’occasione giusta per spiegarlo, magari tramite un video oppure anche semplicemente delle grafiche. Risultato? La fiducia del tuo pubblico nei confronti della tua azienda aumenterà.

Anche per i contenuti informativi, puoi utilizzare un po’ tutti i social. Il nostro consiglio è di valutare prima attentamente quale è il canale più utilizzato dalla tua clientela. Per intenderci, inutile caricare un video su YouTube, se la tua clientela utilizza principalmente Instagram!

5. Contenuti provocatori

I contenuti provocatori, come indica il termine, sono quelli che hanno l’intenzione di provocare l’utente. Solitamente vengono utilizzati titoli altisonanti, in grado di attirare subito l’attenzione, del tipo che chi legge dice “ma non è possibile!”.

Per farti un esempio, potremmo titolare un post “I social media non servono a niente!”. Senza dubbio un titolo del genere suscita stupore negli occhi e nella mente di chi legge, che quindi sarà spinto a saperne di più. È ovvio che i social media sono imprescindibili al giorno d’oggi. Di fatto è un’esca attaccata all’amo, che ha l’obiettivo di “catturare” l’utente e farlo fermare su quel contenuto. Concordi che titolare in quel modo ha più efficacia rispetto a scrivere un incipit di questo tipo: “L’importanza dei social media…”?

Utilizza il social che vuoi anche per questo tipo di contenuto.

i contenuti da postare sui social devono essere un mix

Esci dagli schemi, sperimenta!

Ecco quindi una panoramica di 5 tra i contenuti più utili e interessanti da postare sui tuoi social. Come puoi vedere c’è una buona alternativa rispetto al semplice caricamento di foto. Attenzione! Con questo non stiamo dicendo di non utilizzare più la semplice foto, affatto! Il nostro consiglio per un ottimo piano editoriale è di saper mixare le varie tipologie di contenuti a disposizione. Esci dagli schemi quindi e prova a sperimentare!

Questo ti permetterà di dare dinamicità al tuo feed e alla tua pagina, di tenere alto l’interesse e l’engagement di chi ti segue e non per ultimo di generare nuovi lead.

Sei arrivato fin qui?

Allora è arrivato il momento di fare due chiacchiere! 😃

    Related Posts