Ci siamo, tutto è pronto e sembra perfetto, è il momento di promuovere la tua attività locale. Hai speso tante energie per arrivare a questo punto, curato ogni singolo dettaglio, non manca altro che la cosa più importante: i tuoi primi clienti!

C’è bisogno della promozione adesso, ma trovare la giusta strategia per intercettare il target di interesse non sempre è cosa facile!

Quello della promozione è un aspetto molto importante, e spesso può dimostrarsi davvero determinante nel successo di una realtà. Esistono varie strategie per promuovere la propria attività, alcune di tipo classico, altre invece più fuori dagli schemi, una di queste è proprio il Guerrilla Marketing!

Che cosa è il Guerrilla Marketing?

Partiamo dalle basi, il termine “Guerrilla” nasce nel 1984 grazie a Jay Conrad Levinson, un pubblicitario statunitense che scrisse per l’appunto l’omonimo libro. Con la parola Guerrilla si fa riferimento a un tipo di marketing non convenzionale, letteralmente fuori dagli schemi.

In altre parole, fare Guerrilla significa fare marketing con tattiche pubblicitarie inusuali, sorprendenti e presentarle attraverso vere e proprie idee geniali. L’intento è quello di sorprendere il pubblico suscitando in esso emozioni diverse da quelle del solito marketing tradizionale.

Ormai è infatti evidente come l’attenzione del pubblico si stia abbassando sempre di più. Siamo bombardati da migliaia di contenuti simili, skippiamo compulsivamente le pubblicità su YouTube, o ancora sfogliamo le stories Instagram senza troppo interesse.

Attirare l’attenzione è la principale sfida di chi è nel mondo del marketing e possiamo affermare che con la Guerrilla ci si riesce quasi sempre!

Noi abbiamo fatto Guerrilla per promuovere il nuovo punto vendita di Cremeria Opera ed ecco come è andata!

La Guerrilla pensata per Cremeria Opera

promuovere la propria attività è un momento molto importante

Veniamo a noi! Cremeria Opera, importante gelateria lucchese, già presente a Lucca con due punti vendita, ha deciso di triplicare aprendone un terzo. Necessitava quindi di pubblicizzare questa nuova apertura e di conseguenza promuovere la propria attività. Il nostro compito è stato quello di valorizzare questo importante momento e di trovare la giusta strategia per intercettare il target della Cremeria.

La campagna marketing da avviare non era però solamente di tipo informativo, ma doveva essere volta anche alla conquista di nuovi clienti. Trovare il giusto modo per promuovere l’apertura di una gelateria in una città dove se ne contano decine, non era affatto cosa scontata. C’era bisogno di qualcosa di diverso, di un qualcosa che riuscisse a colpire il pubblico.

Dopo aver analizzato tutte le caratteristiche del nostro cliente: tipologia, mercato, target, competitors, ne è uscita un’idea geniale, avevamo la nostra strategia di Guerrilla! L’obiettivo era chiaro, informare tutti che un nuovo punto vendita era aperto in città e trovare un escamotage per portarli al suo interno.

Avendo a che fare col mondo del gelato, abbiamo pensato di restare in questo contesto sfruttando un elemento chiave della gelateria: le coppette gelato!

Abbiamo deciso quindi di realizzare delle coppette brandizzate Cremeria Opera biodegradabili e di poggiarle sopra al vetro anteriore delle auto in sosta a Lucca. Abbiamo letteralmente tappezzato di coppette tutta la città!

una caccia alla coppetta per promuovere l'attività

Al loro interno non si trovava ovviamente gelato, ma un cartellino con su scritto “Troppo tardi, si è sciolto!“. Si invitava quindi il ricevente a scoprire il nuovo punto vendita e, consegnando la coppetta, a ricevere in cambio un gelato omaggio. Abbiamo deciso di giocare con le emozioni.

La nostra idea era che le persone trovassero sulla propria auto la coppetta di gelato, sapendo che ciò le avrebbe lasciate sicuramente contrariate. Una volta però realizzato che all’interno non c’era gelato ma di fatto un buono omaggio, questo stato d’animo avrebbe lasciato spazio allo stupore. E così è stato!

Essere virali sui social per completare la campagna

Parallelamente lato social, il nostro obiettivo è stato quello di dare vita a una campagna virale. Per riuscirci abbiamo deciso di coinvolgere diverse realtà locali nascondendo al loro interno innumerevoli coppette.
A chiunque trovava la coppetta veniva chiesto di scattare un selfie e di postarlo con l’hashtag “Caccia alla coppetta“. Su Instagram si è scatenata una vera e propria caccia al tesoro!

L’intento era quello di creare una sinergia forte con altre PMI del territorio, e di fatto ne è uscita una sorta di co-marketing. Sia la Cremeria Opera che le altre realtà locali si sono infatti presentate come promotrici di questa iniziativa, aumentando di conseguenza la loro visibilità online.

Forse non ne avevate mai sentito parlare, ma in occasioni come questa, il Guerrilla Marketing può rivelarsi davvero determinante. Promuovere la propria attività in modo davvero efficace, non è affatto semplice e non tutti hanno le possibilità e i mezzi per farlo. In questi casi l’esperienza di un’agenzia di comunicazione può però esservi di aiuto.

In un mondo dove tutto tende a uniformarsi, la soluzione per ottenere l’attenzione del pubblico è quella di uscire dagli schemi. Saper suscitare nuove emozioni può fare la differenza in un mercato che propone infinite possibilità.

Show CommentsClose Comments

Leave a comment